IL NUOVO ORDINAMENTO DEGLI APPALTI PUBBLICI DOPO I PROVVEDIMENTI ATTUATIVI DEL NUOVO CODICE

 

Durata: 1 giornate

Orario: 9,00 – 16,00 (pausa pranzo ore 13,00 – 14,00)

Obiettivi: Offrire unĠoccasione di riflessione sulle pi recenti riforme che hanno interessato lĠambito degli appalti pubblici evidenziando gli aspetti innovativi;  consentire di entrare nel merito degli aspetti pratici, dal bando, alla gestione delle gare, ai contratti, alla realizzazione delle opere, ai compiti dei soggetti che operano nel ciclo degli appalti (Rup, Progettisti, DL, DEC, CSP e CSE, Collaudatori e Imprese) affrontando casi specifici ed esempi concreti.

Metodologie: approccio teorico-pratico; lezione frontale per lĠesposizione dei temi esercitazioni pratiche; simulazione di utilizzo di strumenti specifici. Nella seconda parte della giornata sarˆ lasciato spazio agli interventi dei partecipanti.

Docenti: Ing. Accursio Pippo Oliveri

 

PROGRAMMA

 

-       Il quadro normativo dei contratti pubblici aggiornato agli ultimi provvedimenti attuativi alla Legge di stabilitˆ 2017 e altre recenti novitˆ normative.

-       Ruolo, requisiti, compiti e funzioni del Responsabile Unico del Procedimento dopo le Linee guida ANAC n. 3/2016 dalla programmazione al collaudo/verifica di conformitˆ; la valutazione della documentazione amministrativa e la verifica di congruitˆ delle offerte

-       La commissione giudicatrice alla luce delle Linee guida n. 5/2016; il conflitto di interesse; i requisiti di professionalitˆ, il regime transitorio.

-       Gli affidamenti sopra-soglia per forniture, servizi e lavori: dalla progettazione agli atti di gara; dalla gara allĠaggiudicazione e stipula del contratto. Gli schemi di bando in attesa dei bandi tipo dellĠANAC.

-       Gli affidamenti sotto-soglia comunitaria dopo le linee guida n.4 dellĠANAC: il rispetto dei principi fondamentali del Trattato e del D.Lgs. 50/2016: lĠAffidamento diretto sotto i 40.000 Û, lĠadeguata motivazione, il principio di rotazione, lĠaffidamento allĠoperatore economico uscente, le indagini di mercato, la costituzione degli elenchi. La lettera dĠinvito, le garanzie e gli altri contenuti minimi.

-       Il rispetto della disciplina in materia di aggregazioni e centralizzazione delle committenze

-       Gli obblighi di utilizzo di strumenti anche telematici di acquisto e di negoziazione del Codice previsti dalle vigenti disposizioni in materia di contenimento della spesa.

-       La qualificazione delle stazioni appaltanti e delle centrali di committenza

-       La fase di esecuzione negli appalti di servizi e forniture, dalla fase transitoria fino al D.M. che approva le Linee guida ANAC sul Direttore dellĠEsecuzione

-       La fase di esecuzione negli appalti di lavori, dalla fase transitoria fino al D.M. che approva le Linee guida ANAC sul Direttore lavori.

-       La verifica di conformitˆ di servizi e forniture e il collaudo dei lavori pubblici